Pages Navigation Menu

Progetto IBU

Logo NigeriAID

Il progetto “International Bioresearch University” di Agbogazi-Nike nello stato di Enugu Nigeria nasce grazie all’idea, volontà ed esigenza di nuovi poli culturali in Nigeria. Tutto prende vita dall’International Bioresearch Institute e dalla Steadfast. Che insieme hanno iniziato questo cammino per Edificare un Campus universitario.

progetto-finito

Questo Istituto in continua espansione è diventato un’importante realtà nel panorama della formazione individuale e globale dello studente e dell’uomo, “un vero e proprio luogo ideale per la formazione individuale e di gruppo per lo sviluppo integrale locale, regionale e internazionale”.

Una vasta area, è stata messa disposizione per la realizzazione di questo grande progetto dove è prevista quanto prima, la realizzazione di una grande e funzionale struttura che possa accogliere e formare gli studenti di oggi, negli uomini giusti del domani. E’ stato creato uno staff che ha permesso di coordinare strategicamente tutti quegli atti di programmazione, altrimenti indipendenti che un progetto complesso ed un intervento così articolato ed importante richiedevano.

E’ iniziato così, un cammino comune, tra tecnici e operatori, abbiamo unito le nostre competenze e professionalità, confrontato le idee e le sensibilità, facendo nascere prima e crescere seguendo, l’idea e la consapevolezza del progetto importante a cui stavamo lavorando.

Ci siamo quindi confrontati e questa idea iniziale si è rafforzata in noi, spronandoci ad un lavoro approfondito per perseguire il risultato finale che ci eravamo posti.

E’ nata così l’idea di un grande villaggio, un villaggio globale inteso come un mondo piccolo, in cui vengono mantenute le tradizioni e salvaguardata la storicità, ma all’interno del quale si annullano le distanze fisiche e culturali e dove stili di vita, tradizioni, lingue, etnie sono rese sempre più omogenee e internazionali.

progetto-bozza-matita

Un mondo piccolo e moderno che, per l’intensità e la rapidità della circolazione delle notizie, può essere considerato come un unico villaggio. Un mondo piccolo, ma aperto verso l’esterno; luogo per promuovere la comprensione e il sostegno per lo sviluppo e la pace, per favorire il dialogo e la collaborazione fra persone e nazioni.

Nell’idea quindi iniziale il villaggio è ripreso come archetipo nella composizione degli elementi progettuali e risponde perfettamente  all’organizzazione delle diverse esigenze emerse dallo studio del campus universitario.

La circolarità intrinseca nel concetto di villaggio, racchiude il senso della comunità, protegge dall’esterno e contribuisce alla socialità di chi lo abita, ma allo stesso tempo si mette in stretta relazione con l’intorno, creando una fitta rete di scambi culturali e sociali. Questa idea è andata avanti di pari passo con l’esigenza fin da subito, di un progetto che pur nella sua flessibilità, prevedesse una realizzazione sempre dello stesso, con tempistiche temporali diversificate dettate dalle previsioni di sviluppo future.

Queste proiezioni di crescita, previste nel piano di sviluppo del polo universitario, hanno indirizzato questa prima fase di studio, proprio nella direzione di una progettazione consapevole di un risultato finale concreto e completo rappresentato nella seconda fase, quella del completamento della nuova Università.

Progetto IBUAbbiamo immaginato un villaggio che potesse nel tempo ingrandirsi e spandersi con flessibilità lungo le direttrici di sviluppo, tutte comunque comprese nella linea ideale, circolare, di vita della comunità.

Per questa previsione di espansione il pool si è ispirato all’idea di aggregazione cellulare. Questa è ripresa come sistema di composizione in quanto è un sistema flessibile e capace di adattarsi alle diverse esigenze di crescita. Le cellule possono moltiplicarsi continuamente, modellarsi a seconda delle funzioni che ospitano, adattandosi e fondendosi perfettamente all’intorno.

ll progetto è quindi riprendere i meccanismi della natura e dell’uomo per intervenire sul territorio. Gli organismi di base della vita umana, le cellule si esprimono come forme primarie ed hanno meccanismi di riproduzione che si adattano alla flessibilità che dovrà avere il progetto dell’università.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »